Sito in vendita
Visitare Firenze



Cosa visitare a Firenze: guida ed informazioni utili

Percorsi ed itinerari turistici di Firenze






Vista paesaggio di FirenzeFirenze, si sa, è una delle città più belle del mondo: sono infatti infinite le bellezze culturali ed artistiche (come palazzi, musei, chiese e monumenti) che è possibile visitare, anche se si ha a disposizione una vacanza di soli pochi giorni.

Sono milioni i turisti che ogni anno visitano e passano le loro vacanze a Firenze ed in Toscana in generale, riscoprendo così tradizioni, piaceri ed atmosfere uniche di una terra da vivere ed amare, legate profondamente alla natura, alla buona cucina e alla grande storia che contraddistingue la città. Questa guida online sul turismo vuole quindi essere un aiuto con informazioni utili su cosa visitare a Firenze, scegliendo le principali attrazioni artistiche da non perdere assolutamente e da vedere almeno una volta nella vita, pianificando così percorsi ed itinerari turistici. Firenze ha vissuto il suo massimo periodo di splendore in epoca rinascimentale, di conseguenza il centro storico, la sua urbanistica ed i più famosi monumenti riflettono senza ombra di dubbio il suo glorioso passato ed il suo percorso storico creando un'atmosfera unica. Il centro storico è abbastanza compatto e la maggiori parte dei luoghi di interesse è facilmente raggiungibile a piedi (in seguito alla recente pedonalizzazione, il centro si può girare solo a piedi o con mezzi elettrici comunali.

Piazza della Signoria: cuore della città antica e situata nel centro storico di Firenze, è il centro pulsante e vivo della vita culturale, politica e sociale Fiorentina; da questa bellissima piazza è possibile raggiungere e vedere i principali musei, palazzi e basiliche della città. E' annessa agli Uffizi, Ponte Vecchio e Palazzo Vecchio.

Palazzo Vecchio: un tempo residenza della famiglia dei Medici, poi trasferitasi a Palazzo Pitti, ora è la sede del comune di Firenze: è situato in Piazza della Signoria ed è il palazzo più importante della città. Commissionato nel 1299 ad Arnolfo di Cambio dal comune di Firenze, dal 500 il Palazzo Vecchio è noto anche come Palazzo della Signoria ed è caratterizzato da una torre alta 94 metri. Decorato internamente dal Vasari, dal Ghirlandaio e dal Bronzino.

Duomo di Firenze
Duomo di Firenze
: è la cattedrale dedicata a Santa Maria del Fiore. Iniziata da Arnolfo di Cambio nel 1296, e finita con il capolavoro di Filippo Brunelleschi nel 1436: la cupola da lui realizzata è di fatto divenuta il simbolo di Firenze. Si può godere da questa posizione di una fantastica vista sulla città e sull'interno del duomo. La facciata è ricoperta di marmi color rosa, bianco e verde, e conserva al suo interno grandi opere d'arte di artisti come Donatello, il Castagno ed i fratelli Zuccari che decorarono l'interno della cupola. I resti dell'antica cattedrale sulla quale si erge il Duomo di Santa Maria del Fiore sono visibile nella cripta.

Chiesa di Santa Maria Novella: è considerata un vero e proprio museo e galleria d'arte per il gran numero di opere che conserva; sorge nell'omonima piazza. Santa Maria Novella era un importante punto di riferimento per i Domenicani. Ospita il crocifisso di Giotto, l’affresco di Masaccio e quelli di Paolo Uccello.

Palazzo Pitti: è stato voluto nel 1457 dalla famiglia Pitti e commissionato a Filippo Brunelleschi, conversa al suo interno importanti e svariate collezioni ed importanti musei come la Galleria Palatina, il Museo degli Argenti, la Galleria di Arte Moderna e la Galleria del Costume. Voluto dal ricco mercante Luca Pitti per ostentare la propria ricchezza attraverso questa grandiosa opera, in perenne contrasto con Palazzo Vecchio e la famiglia dei Medici della quale la famiglia Pitti era acerrima nemica. Famosi sono anche i giardini che lo circondano, ovvero i giardini di Boboli.

Ponte Vecchio a FirenzePonte Vecchio: è il più antico ponte di Firenze, l'unico che si è salvato dai bombardamenti ed alla distruzione della seconda guerra mondiale. Un vero e proprio simbolo della città, che ospita dal 1500 i laboratori e le botteghe artigiane degli orafi ed orefici. E' un luogo molto romantico, specialmente di sera, ed adatto per respirare e vivere Firenze, tappa obbligata per conoscerla più in fondo grazie alla magnifica atmosfera ed allo splendido paesaggio. Commissionato dai Medici, permetteva loro di spostarsi da Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti senza dover attraversare le strade di Firenze, in tutta sicurezza.

Partiamo con uno dei musei più famosi al mondo, ovvero gli Uffizi. La Galleria degli Uffizi rappresenta la tappa più scontata ed obbligata per chiunque visiti Firenze: situata in un palazzo cinquecentesco costruito da Giorgio Vasari per volere di Cosimo I de Medici, ospita al suo interno i dipinti dei più grandi pittori che vanno dai primitivi al Manierismo, senza ovviamente tralasciare l'epoca Rinascimentale Italiana rappresentata da opere di Botticelli, Leonardo Da Vinci, Michelangelo, Filippo Lippi, Paolo Uccello. La visita agli Uffizi necessita di qualche ora.

Concludendo, non possiamo che ricordare di come questa guida su cosa visitare a Firenze sia solo un assaggio di quello che realmente la città può offrire, e soprattutto che l'atmosfera che si respira non può e non deve essere vissuta unicamente attraverso itinerari e percorsi culturali, ma anche e soprattutto respirando e vivendo per intero la città. Quindi, oltre che visitare questi ed altri dei luoghi storici di Firenze, il turismo deve essere anche girare liberamente e casualmente la città: quello che può rendere interessante ed unica una vacanza va cercato nelle cose più piccole, magari in un piccolo scorcio di città poco conosciuto e che non troverete in nessuna guida.

Prenotare nei nostri hotel, anche vicini al centro storico, ti aiuterà ad avere una solida base da cui partire per una fantastica vacanza, facendoti magari aiutare dagli albergatori del luogo sui luoghi di interesse da visitare, anche se avrai a disposizione solo pochi giorni.